martedì 29 ottobre 2013

Fare squadra...

Immagine: ARASAAC
Come scrivevo nel post precedente, nei momenti di debolezza, Jacopo interviene sempre in mio soccorso facendomi un regalo che asciuga le lacrime e prosciuga i dubbi. Oggi me ne ha fatto uno enorme: mi ha salutato per la prima volta spontaneamente.

Sono entrata nella stanza di Luigia per portarlo via, mi ha guardato fisso negli occhi e mi ha fatto ciao con la mano.

E con la mente sono tornata a quella sera, a quel foglio passatomi da chi mi stava mostrando la strada, a quel "potere della comunicazione" da scoprire che spiccava a lettere maiuscole, così lontano e irraggiungibile...

Che un semplice ciao potesse provocare un tale tuffo al cuore, nella vita prima di Jacopo, non lo avrei mai pensato.

5 commenti:

noa ha detto...

Che bello :)

Paolo ha detto...

Sono le piccole cose che ti riempiono il cuore. Grazie per la condivisione

Rita S. ha detto...

:)

Ada Vantaggiato ha detto...

.... la tua emozione è la nostra emozione ... condivisa col cuore!!!

Anonimo ha detto...

comprendo....è una fotografia che ci si porta nel cuore, e dopo il trascorrere di tanti anni ti assicuro che rievocarla ti da lo stesso tuffo al cuore come se fosse ieri. Dani

Posta un commento